Credito di imposta al 45% per il Sud


05
Dicembre

Bonus Sud 2017: con la circolare n 12/E e il provvedimentosuccessivo datato 14 aprile 2017 l’Agenzia delle Entrate rende note le istruzioni e il modello per la richiesta e la fruizione del credito d’imposta rivolto alle imprese del Mezzogiorno che effettuano investimenti in beni strumentali.

Il credito d’imposta per investimenti al Sud, meglio conosciuto come bonus Sud 2017, è rivolto alle imprese che acquistano beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive ubicate in Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo. Il Decreto Legge 243/2016(Decreto Mezzogiorno) ha esteso sia l’importo dell’agevolazione che le regioni ammesse al bonus Sud fino al 2020.

Per richiedere il credito d’imposta, i titolari di imprese del Sud che effettueranno investimenti in beni strumentali dovranno inviare il modello di domanda a partire dal 27 aprile 2017 tramite il software denominato “CIM17” appositamente predisposto dall’Agenzia delle Entrate.

Di seguito le istruzioni e le novità sul bonus Sud 2017 e il modello per la richiesta del credito d’imposta.

Bonus Sud 2017: modello, istruzioni e beneficiari del credito d’imposta

Le imprese ubicate nelle regioni del Sud e che effettueranno investimenti in beni strumentali sono ammesse alla fruizione del credito d’imposta nella misura massima del 45% per le imprese di Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna e del 30% se ubicate in determinati comuni di Abruzzo e Molise.

Inserisci il tuo indirizzo mail per rimanere aggiornato sulle novità siced:


ISCRIZIONE SICED 2019


Copyright ©
SICED, Via Europa 46, 25062 Concesio (BS)
P.IVA: 03283650178 - C. Fisc. 01598990206


Tel. 030 2092960   Mail siced-dl@libero.it